Allevamento amatoriale del cane da caccia del Bugallo

Parigi – European Dog Show dal 22 al 24 aprile 2022

Il 23 aprile si è tenuta la mostra internazionale European Dog Show per le razze da ferma.

Alla mostra ha partecipato un mio soggetto di Bracco Francese tipo Pirenei che ha conseguito una valutazione importante:

Graf, maschio, allevatore e proprietario Barsottini Franco, nato il 06/07/2018 da Lewis Du Clos de La Bauldeliere x Dolly, in classe libera ha ottenuto il 1° Eccellente Ris. CAC – Giudice M. Toulet Regis (FR).

Giudice e giudizio
Giudizio
Cartellino

Il risultato ottenuto ha un notevole valore perchè:

  • è stato conseguito alla più importante mostra cinofila del continente europeo.
  • la manifestazione si è tenuta in Francia, terra di origine della razza, pertanto nella location più difficile.
  • la valutazione è stata effettua da un giudizio Francese
  • Graf si è confrontato con i migliori soggetti di allevamento e proprietà Francese

Un grazie a Veronica Orru (che ha portato e preparato Graf), a Marco Nelli ed a Iside Nelli (proclamata miglior Junior Hendler) che hanno accettato e concluso con un eccellente risultato un difficile impegno.

Oltre all’importante risultato ottenuto all’EDS di Parigi 2022 Graf ha conseguito altri numerosi riconoscimenti:

Nel 2019 al raduno di Revel (FR) per il centenario del club Francese, giudice Camille Witzman è stato valutato come miglior giovane della manifestazione:

Cartellino miglio giovane Revel 2019
Graf al raduno di revel (FR) 2019

Ha conseguito un titolo Internazionale “Latin Winner 2019” giudice Delerue Pedro Sanches (PT)

Ha conseguito un titolo Nazionale “ENCI Winner 2019” giudice Delerue Pedro Sanches (PT)

Ha concluso come migliore di razza al raduno di Ravenna che si è tenuto il 25 luglio 2021. Giudice Mentasti Gianercole (IT).

Coccarda e premio per il migliore di razza

Il carattere di Graf è tipico della razza: socievole, attaccato al proprietario e teso a soddisfare le sue richieste, empatico.

Graf non solo eccelle nelle qualità morfologiche ma è anche un eccellente cane da caccia.

La corretta struttura morfologica gli permette un galoppo fluido che si sviluppa con poca fatica e che può prolungarsi nel tempo, con una importante spinta del posteriore.

Le qualità venatorie si esprimono nella caccia sulla selvaggina naturale (quella vera e non sulle starne immesse poche ore prima), dove per scovare e bloccare un animale servono intelligenza, volontà, doti olfattive, conoscenza del terreno e del selvatico.

Soggetto collegato con il conduttore adatta la propria cerca al terreno da esplorare producendosi in allunghi importanti in terreno non boscato ed accorciandoli in terrreni con fitta vegetazione.

L’esplorazine del terreno la effettua in modo efficace, andando a perlustrare quelle zone del terreno dove è più probabile che si possa trovare il selvatico oggetto della cerca.

Eccellente nel riporto.